Un anno frana, Cortina ricorda e rinasce

Una festa campestre per non dimenticare: così Cortina d'Ampezzo da oggi a domenica vuole ricordare la tragedia che il 5 agosto di un anno fa a causa di una enorme frana di terra e fango seppellì parte del sestiere di Alverà, provocando la morte di una dottoressa di 61 anni, rimasta intrappolata nella sua auto. Una ruspa ferma sul bordo del canale Bigontina, esondato durante quella terribile notte per i massi caduti nel corso d'acqua, è l'unico testimone silenzioso della colata di detriti che spazzò ristoranti, case, laboratori artigianali, costringendo all'evacuazione 50 persone. Ma oggi Alverà vuole solo testimoniare la rinascita dell'intero sestiere.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Rossano Veneto

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...